IVREA MOSTRA “OLTRE”

prima tappa italiana della Mostra OLTRE, presentata a Budapest l’8 ottobre 2015 e frutto della collaborazione con la Farnesina - Istituto di Cultura Italiano a Budapest - e con il Ludwig Muzeum di Budapest. In mostra saranno esposte oltre Arte-Ivrea-450-Libro-pieghevole-lungo-5-metri-3quaranta opere di artisti italiani e ungheresi di diverse generazioni, in un allestimento che permetterà di porre a confronto artisti affermati con giovani talenti emergenti; lo spettatore si troverà di fronte alla riflessione sulla forza delle donne, a quella sull’universo che è dentro noi, alla mappatura della natura e alla relatività nella comunicazione.
Gli artisti ungheresi in mostra sono: SzilárdCseke, artista cui è dedicato il Padiglione Ungheria dell’attuale Biennale di Venezia; Andi Kacziba, scultrice tessile - Milano le ha appena dedicato una personale; ZoltánTombor, fotografo di fama internazionale. Con loro, i giovani talenti David Merényi, Beáta Székely e KamiliaKard. Sono italiani, invece, Eva Sorensen, a lei è stato dedicato il Padiglione della Biennale di Venezia del 1981; Alberto di Fabio, a ottobre la sua personale al Macro di Roma; Elisabeth Scherffig e Daniele Salvalai, artisti cui Milano ha dedicato recenti monografie; HH LIM, presente alla Biennale di Venezia 2013; Franco Mazzucchelli, già alla Biennale di Venezia 1976; Raffale Penna, tra i più noti fiber-artist italiani. In mostra, anche i giovani talenti Paolo Peroni, vincitore premio cramum 2014, Francesca Piovesan, vincitrice premio cramum 2015, ed Eracle Dartizio protagonista di una mostra site-specific allo Studio Museo Francesco Messina di Milano).